Blog

Altre consigli sulla dieta

healthblog

Altre consigli sulla dieta

Altre consigli sulla dieta

Possono sostituire gli ingredienti, come lo zucchero normale per dolcificante artificiale, usare una farina integrale o usare la salsa di mele invece del burro per rendere il dessert nella loro dieta.

Inoltre, confezionato I dolci e i dessert contengono spesso una varietà di additivi non salutari.

Mangia cioccolato fondente

Il cioccolato offre diversi potenziali benefici per la salute, tra cui aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue. Un documento di studio pubblicato nel 2017 ha rivelato che il cioccolato potrebbe avere alcuni vantaggi per la gestione del diabete di tipo 2.

Tuttavia, gli autori avvertono che molti produttori aggiungono abbondanti quantità di zucchero, che possono essere negative per le persone con diabete.

Quindi, consumare cioccolato fondente con moderazione può essere una scelta salutare. Anche il cioccolato fondente è molto ricco, rendendo facile soddisfare una brama senza mangiarne molto.

Mangia insalate di frutta e frutta

Frutti sono ricchi di zucchero, ma offrono anche una gamma di nutrienti, tra cui vitamine e fibre. In effetti, l’American Diabetes Association raccomanda di usare insalate di frutta o frutta come modo per soddisfare le voglie per i dolci.

Tuttavia, le persone con diabete dovrebbero optare per fresco, congelato o frutta in scatola su insalate di frutta in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola in scatola di frutta in scatola Negli sciroppi zuccherati.

Prova gelatine e budini senza zucchero

gelatine e budini sono oggetti di dessert popolari. A differenza dei frutti, queste opzioni di dessert non offrono alcun valore nutrizionale.

Tuttavia, le persone possono mangiare una piccola porzione di budino senza zucchero o gelatina come dessert a basso contenuto di carboidrati senza interferire con i loro livelli di zucchero nel sangue.

Usa dolcificanti artificiali invece di zucchero

Alcune persone credono che i dolcificanti artificiali possano causare effetti avversi sulla salute. Tuttavia, la maggior parte delle ricerche non supporta questo.

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha approvato cinque diversi dolcificanti dopo ampi test. Questi includono:

  • Acesulfame potassio
  • aspartame
  • neotame
  • saccarin
  • saccalosio

Non tutti i dolcificanti offrono lo stesso sapore o composizione. Ad esempio, l’aspartame perde il suo sapore durante la cottura.

Tuttavia, cambiare un po ‘o tutto lo zucchero con dolcificanti artificiali può aiutare a ridurre al minimo le possibilità di sperimentare un picco di zucchero nel sangue.

per fare un Dessert semplice, una persona può cospargere di frutta fresca o congelata con dolcificante artificiale. Per fare un’insalata di frutta, mescolare insieme:

  • Frutta tritata
  • Un filo di miele
  • un cucchiaio di succo d’arancia
  • chopped nuts

There are many diabetes-friendly dessert recipes available online that a person can work into a diabetic meal plan, including:

  • lemon cupcakes sweetened con Splenda
  • Puddo di cocco con semi di chia per una aggiunta nutrizione
  • Mousse al cioccolato Avocado

Altre consigli sulla dieta

Il diabete dovrebbe seguire le raccomandazioni dietetiche del proprio medico di famiglia. Tuttavia, alcuni consigli generali per gestire i livelli di zucchero nel sangue includono:

  • Mangia grassi salutari, come noci, olio d’oliva, avocado e oli di pesce
  • Mangia proteine ​​magre, come Come pollame, pesce e fagioli
  • Mangia grandi porzioni di verdure non ammorbidi, come cavolo, carote e lattuga
  • mangia carboidrati multigrain, come pane a grana integrale, popcorn e riso integrale
  • Evita semplici carboidrati, come pane bianco, riso bianco e zuccheri
  • Mangia frutta con moderazione e contali come parte dell’assunzione di carboidrati per il giorno
  • Evita bevande zuccherate, come succo e soda

Oltre alla dieta adeguata, una persona dovrebbe anche mantenere uno stile di vita attivo impegnandosi in attività aerobiche e di allenamento del peso.

Una persona con diabete può mantenere una dieta salutare e godersi ancora il dessert. Per coloro che vogliono indulgere, pianificare in anticipo, mantenere piccole dimensioni e scegliere dessert che offrono un valore nutrizionale più può aiutare.

  • Tipo 1
  • Tipo 2
  • Nutrizione/dieta

Notizie mediche oggi ha linee guida di approvvigionamento rigorose e attinge solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale .

Il gonfiore nell’artrite reumatoide e dove si verifica

L’artrite reumatoide (RA) è un disturbo autoimmune che provoca infiammazione e gonfiore nelle articolazioni. Questi sintomi tendono a influenzare le mani e i piedi e possono indebolirsi e limitare queste parti del corpo.

sia i trattamenti a casa che quelli medici sono disponibili per aiutare a ridurre il gonfiore associato a RA.

Questo articolo dà un’occhiata a come l’AR può portare a gonfiore, alle aree che colpisce e al modo migliore per trattare questo sintomo.

In che modo l’AR provoca gonfiore?

RA provoca il fatto Sistema immunitario del corpo per attaccare il sinovio, che collega le articolazioni. Il sinovio produce un fluido che aiuta le articolazioni a muoversi in modo più fluido.

Quando il sistema immunitario attacca il sinovio, si traduce spesso in infiammazione e gonfiore. A volte l’infiammazione della membrana di sinovio porta a gonfiore e ispessimento dei tessuti. Altre volte, troppo fluido sinoviale nelle articolazioni provoca il problema.

A volte, il gonfiore può essere grave. Un gonfiore eccessivo può rendere più difficile per una persona spostare l’articolazione.

Nel tempo, il continuo gonfiore e infiammazione possono anche indebolire i legamenti nelle articolazioni. Questo indebolimento può portare a caratteristiche atipiche dei piedi e delle mani, come la punta dell’artiglio o il dito del martello. Tuttavia, questi sono sintomi tardivi di RA.

Quali aree influenzano il gonfiore?

Il gonfiore causato dall’AR colpisce comunemente le articolazioni nelle seguenti aree:

Il gonfiore In RA di solito si verifica in articolazioni su entrambi i lati del corpo. Ciò è diverso dall’osteoartrosi, che generalmente colpisce una singola articolazione.

Nel 20% dei casi, i sintomi del piede e della caviglia sono i primi ad apparire.

Trattamenti per gonfiore RA

Se il gonfiore è grave, un medico può raccomandare di rimuovere il liquido in eccesso dall’articolazione interessata. Questa procedura è nota come aspirazione articolare.

Un medico può anche iniettare una sostanza chiamata idrocortisone nell’articolazione. Questo è un farmaco antinfiammatorio che può ridurre alcuni dei sintomi che portano al gonfiore. Prima di questa procedura, un medico può applicare spray anestetico topico o lidocaina sulla pelle sopra il sito di aspirazione.

Oltre a queste correzioni più immediate, un medico prescriverà farmaci per aiutare una persona a gestire il proprio RA. Un approccio "Treat to Target" mira a raggiungere e mantenere una fase di remissione dei sintomi.

Alcune persone prendono una combinazione di farmaci progettati per prevenire riacutizzazioni di RA e rallentare la progressione della malattia. Il corpo può riparare i danni da RA se l’infiammazione è inibita nel tempo.

Esempi di questi farmaci includono:

farmaci antireumatici modificanti la malattia

farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD) aiutano a ridurre la frequenza con cui si verificano i sintomi e rallentano la progressione della malattia.

I farmaci possono includere:

  • Methotrexato (reumatrex)
  • idrossiclorochina (Plaquenil)
  • sulfasalazina (azulfidina)
  • tofacitinib (xeljanz)
  • janus chinasi inibitori DMARDS in combinazione con corticosteroidi o farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), che aiutano a ridurre l’infiammazione.

    Agenti biologici

    Sintomi di RA che non rispondono ai DMARD possono beneficiare della risposta biologica modificatori. Questi farmaci bloccano i segnali del sistema immunitario che possono causare infiammazione e gonfiore.

    Esempi di questi farmaci includono:

  • Sarilumab (kevzara)
  • tocilizumab (Actemra ? infliximab (remicade)

combinazioni

È importante notare che i farmaci possono avere effetti collaterali che causano complicazioni da soli. Ad esempio, i DMARD e i biologici sono immunosoppressori che possono lasciare le persone suscettibili alle infezioni.

Il danno artritico alle articolazioni è irreversibile. Di conseguenza, la gestione della malattia è essenziale per la qualità della vita di una persona e per mantenere le articolazioni mobili.

Impara le differenze tra DMARD e biologici per l’AR qui.

Rimedi domestici

Una persona può utilizzare diversi rimedi domestici per aiutare a ridurre il gonfiore relativo all’AR. Esempi di questi includono:

  • Le articolazioni interessate a riposo: chiunque abbia dolore con un particolare esercizio dovrebbe evitare di fare quell’esercizio fino a quando una riacutizzazione non migliora.
  • Aree colpite: applicazione Un pacchetto di ghiaccio coperto di stoffa in un’area interessata può aiutare a ridurre al minimo il gonfiore. Applicare il pacchetto di ghiaccio per non più di 20 minuti e ripetere tra tre e quattro volte durante il giorno.
  • Mettendo i piedi o le mani in un bagno fresco: posizionando mani o piedi in una vasca o padella di acqua fresca può aiutare ad alleviare la tensione muscolare e migliorare il movimento.
  • Prendendo i FANS: questi farmaci includono naprossene e ibuprofene. Chiunque stia attualmente assumendo altri farmaci RA dovrebbe verificare con il proprio medico per assicurarsi che i FANS non interagiscano con loro. I FANS topici sono anche disponibili al banco.

Dare al corpo il tempo di guarire e recuperare dopo una riacutizzazione è essenziale per affrontare il gonfiore e il disagio che può accompagnare RA.

Scopri di più sui rimedi naturali per RA qui.

Prevenzione

Mentre alcune riacutizzazioni di RA che causano gonfiore sono imprevedibili, altri possono seguire uno schema. Alcuni trigger noti di RA includono:

  • Malattia
  • Super eserzione
  • Abitudini di sonno inadeguate
  • Fumo
  • Alcune persone potrebbero trovare utile mantenere un diario degli alimenti che mangiano e le attività che svolgono quotidianamente. Chiunque abbia una fiammata può controllare il proprio diario per cercare modelli. Dovrebbero anche informare il loro medico di base di questi razzi. Un medico sarà in grado di consigliare su potenziali alterazioni del trattamento.

    L’identificazione di questi schemi può aiutare una persona a evitare ulteriori episodi di gonfiore RA.

    Oltre al monitoraggio dei razzi, le persone con RA dovrebbero Seguire anche tutti i piani di trattamento che il loro medico raccomanda. In questo modo può aiutare una persona a gestire il proprio RA su base giornaliera.

    Scopri di più sulla prevenzione dell’artrite qui.

    Outlook

    Idealmente, una persona e il loro medico Troverà la giusta combinazione di farmaci e cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare a ridurre le riacutizzazioni di gonfiore causate da RA.

    Se una persona ha tre o più riacutizzazioni di gonfiore in un mese, dovrebbero vedere un medico. Potrebbe essere necessario provare un altro tipo di farmaco o esaminare ulteriori opzioni di trattamento.

  • Artrite reumatoide
  • prodottioriginale

  • Bones/Orthopedics
  • Sistema immunitario
  • dolore/anestetici

Sintomi di infarto per un uomo

Un attacco di cuore è un’emergenza medica, con sintomi simili nei maschi e nelle femmine. Tuttavia, alcuni sintomi possono essere più comuni, a seconda del sesso di una persona.

Questo articolo esplora i sintomi di un infarto per maschi e femmine, fattori di rischio e modi per prevenirli.

Sintomi di un attacco di cuore

Si verifica un attacco di cuore quando l’apporto di sangue al cuore viene bloccato. Diversi sintomi possono indicare un infarto. Questi sono:

  • Disagio o dolore al torace: una persona può provare pressione, spremitura, pienezza o dolore al centro del petto. Questo può andare e andare o persistere per più di qualche minuto.
  • Dolore o disagio in altre parti del corpo: una persona può anche provare dolore o disagio in una o entrambe le braccia, lo stomaco, la mascella, la schiena, o collo.
  • Amparezza del respiro: una persona può provare un respiro con o senza dolore al torace.

Alcuni altri sintomi di infarto possono includere:

  • Sudore freddo
  • Nausea
  • Sentirsi leggeri
  • Palpitazioni cardiache
  • Disturbi del sonno
  • Fatica

In che modo i maschi e le femmine descrivono i sintomi?

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) notano che le malattie cardiache sono la principale causa di morte Per i maschi e le femmine negli Stati Uniti.

La malattia cardiaca è un termine ombrello che copre diverse condizioni cardiache, tra cui attacchi di cuore.

Uno studio del 2019 afferma che il sintomo di attacco di cuore più comune è dolore toracico.

Tuttavia, lo studio rileva che i maschi hanno maggiori probabilità di sperimentare sintomi meno comuni, come lui Artburn, mal di schiena o dolore simile a un indigestione.

D’altra parte, le femmine possono avere maggiori probabilità di provare una sensazione generale di indesideratezza o debolezza inspiegabile.

La ricerca suggerisce che le femmine possono Senti anche dolore alla gola, dolore al collo e nausea più frequentemente dei maschi.

Per ulteriori informazioni e risorse sostenute dalla ricerca per la salute degli uomini, visitare il nostro hub dedicato.

Fattori di rischio

I fattori di rischio di un infarto sono simili tra maschi e femmine. L’American Heart Foundation elenca i seguenti fattori di rischio:

  • Aumento dell’età
  • Essere maschi
  • Genitori con malattie cardiache
  • Fumo
  • colesterolo alto
  • Ipertensione del sangue
  • Inattività fisica
  • Vivere con l’obesità
  • Stress
  • Assunzione di alcol
  • Dieta

I ricercatori stanno attualmente esaminando l’idea che la disfunzione erettile può anche essere un fattore di rischio per i problemi cardiaci, ma la ricerca non è conclusiva.

Complicazioni

Uno studio del 2018 esamina le differenze tra maschi e femmine nei livelli di depressione e tassi di complicanze a seguito di un infarto.

Hanno scoperto che le femmine erano più probabilità di sviluppare sintomi depressivi e avevano maggiori probabilità di sperimentare complicazioni.

Alcune delle complicazioni più comuni che le persone possono sperimentare dopo un attacco di cuore includono:

  • Aritmie: a volte , un attacco di cuore può interrompere il ritmo elettrico naturale del cuore, portando all’arriduo hmias. In questi casi, una persona può richiedere un pacemaker fino a quando il ritmo non ritorna alla normalità.
  • Angina: un attacco di cuore può danneggiare i vasi sanguigni, con conseguente non ottenere abbastanza apporto di sangue. I medici si riferiscono a questo dolore come angina e possono prescrivere farmaci per aiutare a prevenire riacutizzazioni.
  • Insufficienza cardiaca: se un infarto provoca gravi danni, una persona può subire insufficienza cardiaca. I trattamenti per questo includono la chirurgia cardiaca o l’installazione di un pacemaker.

prevenire un attacco di cuore

Alcuni dei fattori di rischio associati agli attacchi di cuore non sono reversibili, come il sesso e Rischio genetico di malattie cardiache.

Tuttavia, una persona può ridurre il rischio di un attacco di cuore concentrandosi sui cambiamenti dello stile di vita, come:

  • Ridurre o limitare l’assunzione di alcol: L’assunzione di alcol da basso a moderato può avere alcuni benefici per la salute del cuore. Tuttavia, un consumo eccessivo può danneggiare il cuore.
  • Esercizio regolarmente: l’attività fisica regolare riduce la pressione sanguigna e il rischio di morte a causa di un infarto.
  • L’adozione di una dieta mediterranea: la ricerca suggerisce questo Le persone che consumano diete mediterranee possono avere una migliore salute del cuore.
  • Smettendo di fumare: il cuore nazionale, il polmone e l’Istituto di sangue notano che il rischio di problemi cardiaci diminuisce subito dopo che le persone hanno smesso di fumare. Questo rischio continua a diminuire nel tempo.
  • Perdendo peso: i ricercatori collegano l’obesità a questioni cardiovascolari. Pertanto, perdere peso può ridurre il rischio di infarto.

Quando vedere un medico

Un attacco di cuore è un’emergenza medica. Se una persona mostra i sintomi di uno, dovrebbe cercare immediatamente assistenza medica.

L’American College of Cardiology Foundation nota che il 50% delle persone che sperimentano un infarto hanno i primi sintomi.

Cercando aiuto nelle prime fasi, una persona potrebbe ridurre il rischio di sviluppare danni cardiaci. fiato corto.

Tuttavia, i maschi hanno anche maggiori probabilità di provare dolore cardiaco, mal di schiena o una sensazione di indigestione. Nel frattempo, le femmine hanno maggiori probabilità di sperimentare una sensazione di indebolimento e debolezza inspiegabile.

Contents